Incontro L’ARTE E LA BLOCKCHAIN

di Elena Hoxha

INCONTRO FORMATIVO

 

Il mondo del digitale avanza inesorabilmente in ogni ambito e sta portando una ventata di innovazione anche nel mondo dell’arte.

La creatività avvolge non solo l’arte e gli artisti ma anche il processo della digitalizzazione, offrendo in questo caso delle soluzioni appropriate per il mondo dell’arte e un cambio di paradigmi.

Con la nuova tecnologia Blockchain si assiste a un nuovo approccio culturale e umanistico, e a un nuovo modello di gestione del “valore” nei confronti dell’ambito artistico.

Questa ventata tecnologica porta un nuovo modo di vedere il concetto di proprietà e di condivisione di qualsiasi opera.

Una delle soluzioni riguarda il noto problema della falsificazione e quello della manipolazione, infatti ogni oggetto artistico è manipolabile e duplicabile.

È importante, al fine di creare la sicurezza dell’opera unire l’identità dell’opera al percorso dell’artista nella sua realizzazione, per questo la rappresentazione completa di un’opera è la somma di tutte le azioni e della logica seguita che viene registrata attraverso tokens non manipolabili.

Viene così generato un racconto che è codificata e così l’identità dell’opera viene fissata e non è possibile modificare quindi l’identità dell’artista stesso.

Con la Blockchain non è modificabile nemmeno la sequenza dei racconti, cioè il percorso che ha portato l’artista alla realizzazione dell’opera, ma è possibile l’arricchimento dell’opera, ovvero la continuazione del percorso anche da altri soggetti che non possono però intervenire sul lavoro dell’artista precedente, che resta dunque inalterato e originale.

L’artista non deve vedere il progresso della tecnologia e dell’innovazione come una minaccia e come una realtà che allontana la parte artistica e umanistica, ma come una soluzione in funzione della sua identità e della “protezione” del valore delle sue creazioni nel presente e nel futuro.

Finalmente artisti diversi possono collaborare con generosità tra loro, senza alcun pericolo che i meriti dell’uno si confondano con i meriti dell’altro.

Questo spalanca le porte ad una nuova dimensione collaborativa tra artisti fino ad ora poco esplorata. Lunga vita alla Blockchain