PROPOSTE GEMME E GIOIELLI

Nell’ arco della storia i diamanti sono stati usati come gemme preziose in India molto probabilmente già 6.000 anni fa. In Cina nell’età della pietra venivano usati per lucidare le asce cerimoniali lasciate nelle tombe. Oggi nel momndo contemporaneo, i diamanti di bassa qualità sono ancora utilizzati nelle aziende industriali per il taglio e la lucidatura, mentre l’uso più comune del diamante è nel mondo della gioielleria e dei beni preziosi.

Da studi fatti si calcola che le pietre più recenti risalgano a 70 milioni anni fa, i più antichi possono essere di 2,5 miliardi di anni fa. Il diamante si forma in profondita’ (200 e piu’ km) sotto l’azione di una enorme pressione ( 55-60 kbar ) e una temperatura molto alta (1 700 ° C) e risalgono in superficie durantei fenomeni vulcanici .
Questo è il materiale più duro conosciuto, è la durezza standard numero 10 sulla scala Mohs.

Il suo nome deriva dal latino “rubeus” o “ruber”, che significa rosso. Il rosso infuocato ed accattivante che ne appartiene ha fatto si che nella storia sia stato attribuito a questa pietra preziosa il concetto di nobiltà, considerata la più magnifica di tutte le gemme, la regina delle pietre: la pietra dei re.

Questa è la varietà rossa di un minerale, il corindone, che puo’ avere anche tutti gli altri colori, sotto il nome di zaffiro, ad eccezione del rosso che è riservato esclusivamente al rubino.

Nella storia  è stato per lungo conosciuto come ” granato “, confuso con lo spinello rosso e il piropo. Solo nel periodo dell’800 viene classificato con lo zaffiro, nel gruppo dei corindoni.

Quando si parla di rubino il riferimento alla Birmania è scontato, il luogo per eccellenza di estrazione dove lo sono tutt’oogi. Sono riconosciuti come i piu’ bei rubini del mondo, a cui i maharaja indiani e i principi si sono appassionati.
Oggi anche un giacimento a nord-est del Mozambico (Montepues) produce rubini di alta qualità.
Il rubino e i corindoni, sono le pietre più dure dopo il diamante.
Il corindone è lo standard di durezza No. 9 sulla scala di Mohs che va da 1 a 10, dove il diamante è “10”.

Viene considerata come la pietra della fortuna, la gemma che allontana le lacrime. Sul piano spirituale favorisce il lavoro su di sé allo scopo di rinforzare la lealtà e l’autenticità. Nella gerarchia simbolica è il massimo elemento delle gemme, racchiude in sè un’immagine di perfezione (perché ha la forma di una sfera) e della bellezza.

La perla è una pietra di natura organicae ed in genere si presentano di colore bianco, argento-bianco, e crema o rosa.
Esistono anche perle di colore oro-marrone e nero.
Si trovano sia le perle marine che di acqua dolce.

Le perle “ fini “ sono menzionate nei testi risalenti al 2300 aC. e la più antica collana data dal V secolo aC. Erano l’oggetto del desiderio degli imperatori romani, di Cleopatra, degli imperatori cinesi, dei Maharaja in India. Le perle in Europa godettero di grande voga quando i crociati le riportarono da est e il XVI secolo fu chiamato anche il secolo della perla.
Vengono ” fabbricate ” da molluschi marini e d’acqua dolce e sono composte di carbonato di calcio (calcite e aragonite) e da una sostanza organica cornea, la conchiolina.
Quando un corpo estraneo ( un granello di sabbia, un parassita, un alga ) entra nella carne di una conchiglia, questa reagisce secernendo della materia perlifera per proteggersi ed espellerlo. Tutte le conchiglie sono in grado di produrre “perle” ma sono le ostriche, le pinctada, che assomigliano alle ostriche Marennes che producono le più belle. Le perle perfettamente sferiche sono molto rare, quelle che sono chiamate erroneamente ” barocche “

 

Scultura Cm 70 x 70 x h 190

Credenza o realta’?
Se ci si addentra, meno misteriosa sara’!
C’e’ chi la adopera per far del male, altri per felicita’.
L’importante e’ capire, per essere pronti ad ogni eventualita’.
Base ricoperta con piastre in acciaio ad effetto puzzle.
Piramide in acciaio con incisi segni simbolici e con all’interno faretto rgb.
Serpente in Catena rifinito con colori e simboli particolari.
Titolo dell’Opera scritto in Alfabeto Venetico.

Il suo nome deriva dal greco “smaragdos” derivante da un’antica parola semitica che significa ” splendente “.

Il prezzo attribuito può eguagliare e superare quello del diamante. Il suo colore è così bello e unico che la tonalità “verde smeraldo” è diventato il termine usato per descrivere questo colore, dovuto al cromo e / o vanadio. Lo Smeraldo è stata una fonte di fascino e riverenza in molte culture per oltre seimila anni, venduto nei mercati di Babilonia già nel 4000 a.C.

Lo smeraldo naturale e trasparente ed è una delle pietre più preziose (tra cui diamante, rubino e zaffiro).

La varietà verde di berillo è un minerale di silicato di alluminio e berillio colorato da tracce di cromo e vanadio.

Lo smeraldo si presenta in tonalità che vanno dal giallo-verde al blu-verde, con una tonalità verde pura, di tono da medio a scuro. Le gemme di colore chiaro sono generalmente conosciute con il nome di specie, berillo verde. Lo smeraldo colombiamo è riconosciuto come il più pregato al mondo.

 L’Acquamarina ha il suo significato di Pietra che evoca la purezza delle acque cristalline, l’euforia e il relax del mare. Suscita un effetto calmante, lenitivo, purificante ispirandosi alla verità, alla fiducia e al lasciarsi andare. Nella soria e nella tradizione, le Pietre erano ritenute il tesoro delle sirene e venivano usate dai marinai, in particolare all’Acquamarina  veniva attribuito una proprietà di talismano portafortuna, per il coraggio e la protezione.

Pietra preziosa: Zaffiro

E’ una delle pietre più ricercate ed apprezzate al mondo, in alcuni casi più preziosa del Diamante.

Fa parte della famiglia dei Corindoni, come il Rubino: una varietà di Zaffiro, l’Asteria, in casi eccezionali presenta una stella di colore bianco; il fenomeno è dovuto a inclusioni aghiformi.

Il nome deriva dall’ebraico “Sappir”, che indicava da molto tempo le gemme di colore blu, ” le cose piu’ belle”. Verso il 1800, è stato dimostrato che il rubino e zaffiro erano soltanto due varietà dello stesso minerale, il corindone.
Attualmente, lo zaffiro corrisponde a tutti i corindone di colore blu di qualità gemma.

I colori diversi dal blu sono specificati da un appellativo : zaffiro verde, zaffiro giallo, quello incolore invece viene chiamato leucozaffiro e quello che è di colore arancione “padparadscha”, che in cingalese significa “fiore di loto”, il cui colore è simile.

Se un raggio di luce penetra nello Zaffiro si scinde in due raggi, dando origine al fenomeno chiamato birifrangenza o doppia rifrazione, pertanto se osserviamo un’oggetto attraverso il cristallo, questo ci apparirà lievemente sdoppiato.

I diamanti neri sono preziosissimi oltre che rarissimi, sono molto diversi dai diamanti bianchi o da qualsiasi altro diamante, e non è solo il colore che li contraddistingue: il diamante nero ha la sua origine misteriosa e una composizione unica.

Il suo colole opaco e scuro è dato dalle inclusioni degli ossidi di ferro e di ferro nella pietra ed è formato da un differente tipo di carbonio.

Questo è un gioiello tipico degli uomini più che delle donne, in particolare sono gli anelli con diamanti neri i più usati.

Il diamante nero viene trovato in depositi alluvionali in Brasile e nella Repubblica Centrafricana. In un articolo del 2006 sull’Astrophysical Journal Letters, i ricercatori hanno teorizzato che invece di trovarsi sotto il manto della terra come altri diamanti, il diamante nero potrebbe aver avuto origine nello spazio esterno e, successivamente essere caduto in l’atmosfera terrestre.

Ogni pietra preziosa ha un prezzo che varia a seconda di diversi fattori, in particolare le 4 C della gemmologia per la classificazione dei diamanti (Color, Cut, Carat, Clarity, ossia colore, taglio, peso e purezza) che nel caso dei diamanti neri non possono essere prese in considerazione a causa della particolare natura della pietra.

A oggi le stime si aggirano sui 350-400 euro a carato, ma ci sono casi record come il diamante nero Amsterdam, battuto all’asta da Christie’s nel 2001 per 352.000 dollari.

Cm H 160 L 110 P 80

Scultura realizzata el Peccato.
TTTTTTT