Varie

Modernariato o vintage e design

Le categorie di riferimento che andiamo a trattare nella categoria del Modernariato sono:

illuminazione, arredamento, accessori, orologi, oggettistica, vasi, sculture, lampade

centro tavola, strumentazioni, giochi, ventilatori, piccoli e grandi elettrodomestici, tosta pane e molti altro da collazione.

Gli articoli possono risalire al periodo del Novecento, ad esempio tra gli anni ’30 e gli anni ’80.

Un oggetto di modernariato come lo possiamo riconoscere?

Possiamo mettere subuto in evidenza che la differenza tra gli oggetti d’antiquariato con il modernariato è la componente del design.

Se prima del 1900 la creatività era legata solo all’artigiano, successivamente con nuove figure emergenti quali archidetti e designer, le forme venivano pensate per addatarsi alle nuove esigenze della produzione industriale.

Gli oggetti, pertanto, nel modernariato di solito si caratterizzano da forme morbide e sinuose con materiali usati al quanto inusuali e originali.

Ad esempio possiamo trovare mobili, tavoli, sedie, divani, poltrone, lampade e specchi con colori particolarmente intensi.

Quando poi sentiamo la parola Vintage non è altro che la traduzione in francese di quello che noi intendiamo per modernariato con un unica ecezzione, che oltre ai mobili o suppellettili del XX secolo, questa comprende anche gli indumenti e gli accessori della stessa epoca come borse, abiti e scarpe.